Agriturismo Moschella

Meglio ben organizzati che da soli!

IMG-20160119-WA0004Il Gruppo di Azione Locale Piana del Tavoliere è una Società Consortile a responsabilità limitata, nata nel 1998 riunendo soggetti pubblici e privati (associazioni di categoria, soggetti privati, enti pubblici e amministrazioni comunali, Università, Onlus) rappresentativi della realtà rurale del Tavoliere per un totale di 96 soci e 6 Comuni: Cerignola, Stornara, Stornarella, Orta Nova, Ordona e Carapelle.

La Società si occupa della gestione di finanziamenti comunitari nell’ambito delle diverse edizioni del Programma Leader attraverso cui stimola il mantenimento e la creazione di nuove attività, la valorizzazione delle risorse ambientali e culturali, con l’obiettivo di contrastare l’invecchiamento, l’emigrazione, il calo di occupazione e gli altri fenomeni di tipo socio-economico che sono all’origine di difficoltà e crisi del territorio rurale, favorendo l’integrazione fra agricoltura, turismo, valorizzazione del tessuto sociale, culturale e delle risorse ambientali.

Il GAL Piana del Tavoliere “Gruppo di Azione Locale” sa valorizzare le risorse agroalimentari ed enogastronomici del territorio che rappresenta. La Puglia “il tacco dello stivale” ha tantissime risorse che devono essere messo ancora più in risalto a livello nazionale ed internazionale. Nel fare questo il GAL Piana del Tavoliere sta riuscendo benissimo con iniziative promozionali molto interessanti ed innovativi che attira l’attenzione di tutti gli interessati del turismo e a beneficiarne sono in tanti perché come sempre l’unione fa la forza.

IMG-20160119-WA0005Ogni terra ricca di risorse ha tanto da offrire, per valorizzare le ricchezze del territorio bisogna pensare in termini di turismo responsabile che pone al centro dell’interesse la comunità locale, difende la cultura locale, i prodotti agroalimentari locali e la cucina tradizionale. Solo in questa maniera i produttori locali potranno lavorare e guadagnare, facendo valere i loro prodotti genuini, ristoratori beneficeranno di offrire una cucina ricca di tradizioni che ha sapori veri. Il risultato sarà che i turisti saranno attratti dalla bellezza del naturale e interessante. L’economia girerà per tutti. Il GAL Piana del Tavoliere mette in atto diversi progetti per questo obiettivo. Ultimo di questi è un progetto di cooperazione “Distretto Agroalimentare di Qualità Terre Federiciane Filiera dei prodotti di Puglia e Basilicata”, è stato elaborato, implementato e promosso da un partenariato composto da 7 GAL Pugliesi, il Distretto Agroalimentare di Qualità del Metaponto, La Camera di Commercio di Foggia e 2 GAL Bulgari, comprendendo un territorio che si estende dalla Puglia (Provincia di Foggia-BAT e Bari), alla Basilicata fino alla Bulgaria lungo la direttrice del Corridoio VIII.

Tra gli obiettivi del progetto locale ci sono anche aumentare il grado di apertura internazionale del settore, con particolare riguardo al miglioramento dell’immagine dei prodotti distrettuali sul mercato internazionale e all’aumento della quota di export e favorire la diffusione di luoghi ove si promuovono i prodotti tipici, al fine di incrementare lo sviluppo dei servizi all turismo rurale, promuovere sistemi di rete di supporto, accrescere l’attrazione dell’ambiente rurale.

Le azioni operative del progetto locale:

.censimento delle principali produzioni agroalimentari tipiche dell’area GAL, raccogliendo le manifestazioni di interesse da parte degli operatori impegnati nelle diverse filiere locali, per l’adesione alle rete di imprese che è stata costituita a livello generale con tutte le aziende ricadenti nei diversi territori;

.valorizzazione di uno dei prodotti di punta dell’intera area:l’oliva Bella di Cerignola, ospitando la seconda edizione del Premio Nazionale Monna Oliva;

.elaborazione di un manuale contenente i principi cardine per l’utilizzazione del prodotti tipici della Piana del Tavoliere, in tutte le strutture del territorio;

.istituzione delle gallerie del gusto nel territorio: percorsi individuati anche nell’area del GAL Piana del Tavoliere, che mettono in rete le eccellenze dei territori i i luoghi dediti alla relativa promozione;

.predisposizione di una ricerca di mercato e sondaggio di opinione utili a tutti gli operatori del mercato al fine di favorire l’organizzazione di speed-date inquadrando le esigenze della domanda e dell’offerta locale dei prodotti tipici dell’area GAL per favorire collaborazioni commerciali tra produttori e ristoratori.

.organizzazione e promozione di tavoli specifici di incontro dedicati allo Speed-date enogastronomico del Tavoliere “Amore a primo gusto” realizzati in modo da garantire il coinvolgimento attivo di aziende agroalimentari dell’area GAL Piana del Tavoliere tra operatori della ristorazione e buyers atti a favorire l’incontro tra produttori locali e ristoratori suddivisi per filiere (olivicola-olearia, vitivinicola, ortofrutticola, cerealicola, conserviera).

Il Gal Piana del Tavoliere ha chiuso il 2015 in bellezza con un evento molto ben organizzata. Lo scorso 14 dicembre a Cerignola (città incantevole assolutamente da visitare per chi non l’ha vista) Il GAL Piana del Tavoliere presso Agriturismo Moschella (consigliatissimo per chi vuole visitare Cerignola) ha ospitato i ristoratori e i produttori, l’evento è stato molto coinvolgente ed interessante per tutti i partecipanti compreso il pubblico presente. Al dibattito iniziale hanno partecipato Valerio Caira il Presidente del GAL Piana del Tavoliere, Natale Labia Vicepresidente di Ordine dei Giornalisti Pugliesi che ha moderato il convegno, Antonio Stea ll Direttore del GAL Piana del Tavoliere, Antonio Negroni Esperto di Comunicazione e Turismo responsabile, ed io rappresentando la Stampa Estera. Insieme abbiamo parlato delle eccellenze della regione in cui opera il Gal Piana del Tavoliere, di cosa si può fare per aumentare la visibilità, degli eventi e programmi attuati del Gal e alla fine abbiamo assaggiati diversi prodotti (squisiti) agroalimentari dei produttori aderenti al programma del GAL del Piana del Tavoliere. Abbiamo conosciuto imprenditori anche giovanissimi che invece di lasciare il sud per andare al nord alla ricerca di qualcosa di migliore, non hanno pensato come “l’erba dei vicini è più verde” sono rimasti con orgoglio e impegno  dove sono nati e hanno creati posti di lavoro e prodotti unici nel mercato avendo fiducia nelle loro capacità e nel territorio in cui vivono. Esempio perfetto: una giovane ristoratrice pur essendo di Milano ha scelto Cerignola per aprire la sua attività. Ve li presenterò nel mio nuovo blog in partenza agli inizi di febbraio. I° Speed Date Agroalimentare del Tavoliere è stato un vero successo riportando all’attenzione di tutti i presenti le eccellenze del territorio e i produttori della Puglia. Cerignola ci ha accolto con il tipico calore del Meridione più autentico.

IMG_20151215_113449Vorrei finire con le parole del mio collega e amico Antonio Negroni (Esperto di Comunicazione e Turismo Responsabile e giornalista pubblicista): “E’ stato davvero interessante e gratificante essere con la mia amica giornalista Selin Sanli al 1° Speed Date Agroalimentare del Tavoliere organizzato dal Gal Piana del TavoliereAmore a primo gusto”, con tanti giovani imprenditori locali motivati e ricchi di idee valide, innovative e meritevoli di sostegno, grazie anche ai loro progetti finanziati dal GAL. Ecco un esempio positivo, lontano dai luoghi comuni e dove il “fattore umano” è davvero determinante in positivo. L’Amore e la Passione che animano la presidenza, la direzione e tutto lo staff del GAL Piana del Tavoliere, unite alla voglia di fare e all’entusiasmo dei protagonisti del territorio, produttori e ristoratori… un binomio vincente! Ci torneremo presto volentieri!” Concordo.